Galletto di Rocca Marche Bianco IGP

Galletto di Rocca Marche Bianco IGP

Il Galletto di Rocca lega la propria storia a quella di un antico castello, l'unico ancor oggi rimasto tra quelli sorti nel corso dei secoli tra i fiumi Menocchia e Aso.
Le vigne che sorgono attorno alla Rocca di Monte Varmine sono note da oltre un millennio per la loro ricchezza ed elevata qualità, tanto da meritare menzione persino negli atti con cui i signori longobardi e i loro successori trasferirono i propri feudi al nascente Stato della Chiesa.
La Rocca di Monta Varmine, Monte Guarmine, o semplicemente La Rocca, è difatti citata spesso nei documenti e negli atti di passaggi e donazioni avvenute negli anni 1055 e 1061. Tra il 1392 e 1397 poi, un tal Matteo di Matteo acquista tutti i beni del Castello, fino allora divisi tra gli eredi dei Signori di Massa.E' col testamento del 1417 con cui Matteo di Matteo dona tutti i beni della Rocca alla confraternita della Carità di Fermo, la quale ne diventa effettiva proprietaria alla morte del donatore, avvenuta nel 1431.
In una descrizione della Rocca del 1765 si fa menzione infine della Cantina della Rocca che doveva accogliere i migliori vini delle terre del contado circostante.
Il Galletto di Rocca è prodotto con uve Trebbiano, Passerina, Pecorino and Riesling criomacerate. Questa sapiente miscela permette di ottenere vini ricchi di aromi primari, tipici del Piceno. Va servito a 8/10°C.



Vitigni: Trebbiano, Passerina, Pecorino e Riesling.
Caratteristiche: lo contaddistingue un colore giallo paglierino, dal profumo floreale, sapori sapidi e armoniosamente lunghi.
Alcool: 13,0
Metodi di vinificazione: in bianco, le uve sono criofermentate, il mosto ottenuto viene ripulito dalle impurità e avviato alla fermentazione all' interno di barili di rovere dove il vino matura fino a primavera.